Sempre grazie agli anni 70

postato in: Alla moda | 0

Gennaio si sa è tempo di saldi, aspetti e speri che il tuo capo del cuore venga scontato: prima del 30%, poi del 50% e se arriva al 70% è proprio il massimo. Io quest’anno mi sono ostinata alla ricerca di un montone ecologico, non che non ne possedessi ma, si sa, le novità ti tentano. Le diverse interpretazioni che i brand gli hanno dato non hanno fatto altro che confondermi (modello biker, da aviatore, coat), così come le linee (svasato, dritto) e i colori (panna, caramello, tabacco, nero), per non parlare dei dettagli (bottoni, tasche, collo, cintura). Comunque questo è il momento in cui investire in un bel cappotto in shearling sintetico che è l’alternativa furba aI soliti cappottini ormai visti e rivisti. Sicuramente prediligo quelli che conservano l’anima rock dei Seventies, insomma un capospalla che vada oltre la moda del momento, effetto nostalgia assicurato. Sicuramente un capo che vorrei tirare fuori dall’armadio anche l’anno prossimo e quello dopo ancora. Forse oggi sono arrivata ad una conclusione o meglio a delle conclusioni perché, sebbene la mia lista si restringe, non c’è ancora un vincitore:

Cappotto montone Mango
Montone Naf Naf lungo con pattern floreale
Montone Caroll Paris con interno color biscotto

 

Cappotto in ecopelle Vivetta con dettagli in montone sintetico a contrasto
Cappotto doppiopetto Please con revers a lancia

Lascia un commento